Farris: “scordiamoci la Lazio dello scorso anno. Oggi contava il cuore!”

Al termine della sfida dell’Olimpico Si presenta ai microfoni di DAZN il vice di Simone Inzaghi, Massimiliano Farris. Inzaghi, si scusa, ma senza voce ha mandato il suo secondo.

“Oggi abbiamo vinto una partita sporca, probabilmente quella giocata meno bene tra le ultime. Serviva questa prestazione da squadra compatta. Un esempio è il salvataggio di Milinkovic sulla linea di testa. Oggi contava il cuore e lo abbiamo messo in campo. Dobbiamo smettere di pensare allo scorso anno. Abbiamo vissuto un sogno e tutti sanno come è andata. Oggi siamo più indietro rispetto alle altre squadre anche a causa dell’impegno in Champions. Ciro è partito un po’ a rallentatore quest’anno poi ha rimediato. L’intesa con Luis Alberto funziona benissimo. Quest’anno c’è stata un evoluzione anche degli avversari. Ci studiano e cercano di chiuderci le nostre caratteristiche migliori. Questi punti di oggi sono fondamentali al livello mentale. Speriamo di recuperare i nostri giocatori il prima possibile. Fares non si è ancora inserito ancora a pieno. Lulic è la storia della Lazio. Vorremmo avere la rosa al completo al più presto. Se arriverà qualcuno nel mercato di gennaio sarà Simone a parlarne con la società”.

Poi mister Farris è intervenuto anche ai microfoni Lazio Style Channel: “Oggi abbiamo vinto una partita sporca, condotta nel primo tempo e giocata in verticale con Immobile, a cui purtroppo il Var ha giustamente annullato un gol. La squadra che veniva da un periodo difficile ha accusato il risvolto psicologico, ma siamo preparati e sappiamo soffrire, i salvataggi di Strakosha e Milinkovic non sono casuali. Quando si vogliono i tre punti li si porta a casa anche con il cuore oltre che con la testa. C’è unità di intenti: non siamo stupidi, sappiamo di avere una classifica che non rispecchia il nostro valore, abbiamo tutti sbagliato qualcosa. Sicuramente la Champions ci ha tolto energie, evidentemente abbiamo pagato ma anche questa è esperienza. La speranza è di recuperare ora Lulic, Fares e Correa per fare sicuramente bene. Pereira doveva entrare su Luis Alberto, nel momento in cui Immobile ha avuto un problema ci è servita la fisicità di Muriqi. Il ragazzo può rimanerci male ma nello spogliatoio era tranquillo, aveva capito. Se credi nella filosofia di impostare da dietro devi portarla avanti assumendoti i rischi, bisogna capire i momenti in cui magari la squadra non ha la tranquillità per farlo. È una linea che portiamo avanti da inizio stagione e che sta dando frutti. Parma e Roma? In questi impegni ravvicinati dopo Parma avremo il tempo giusto per preparare il derby, anche se sarebbe un errore pensare già alla Roma perché ci aspetta una battaglia con il Parma. per quanto riguarda Ciro credo sia tutto ok, domani verranno fatte le valutazioni del caso. Oggi ha preso qualche botta, in una partita normale si sarebbe preso l’applauso del nostro pubblico, abbiamo voluto farlo rifiatare“.

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*