Disastro Calvarese, tre rigori al prezzo di uno.

Un calcio di rigore concesso solo grazie all’ausilio del VAR e due clamorosamente negati. Sul primo, Calvarese non ha ritenuto necessario andare a rivedere le immagini, sul secondo dopo essere stato richiamato da Mazzoleni, ha visto un inesistente fallo di Luis Felipe ai danni di Zappacosta e non il netto fallo di mano del difensore genoano sul colpo di testa del brasiliano. Incomprensibili decisioni che negano alla Lazio due evidenti Penalty.

Nel primo tempo Czyborra frana in maniera evidente su Lazzari, colpendolo sul piede destro. Il laziale aveva si lisciato il pallone ma sul proseguimento dell’azione il contatto era evidente e andava sanzionato. Ma quello che Calvarese combina nella ripresa è pazzesco; Nonostante il richiamo del VAR che aveva evidentemente segnalato il tocco di mano con il braccio largo e scomposto, il fischietto teramano dopo avere rivisto le immagini opta per il fallo (inesistente) del difensore brasiliano che salta solo e distante dall’avversario.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*