Inzaghi-Lotito alta tensione e ultimatum

Confronto acceso tra il presidente Lotito e il tecnico, accusato di scarso rendimento. Saranno decisive le prossime due gare contro Napoli e Milan. Il presidente Lotito si è sfogato accusando Simone di scarso rendimento e di una gestione pessima del gruppo. Il tecnico si è difeso parlando di infortuni e di un calendario troppo fitto. Ma come si è arrivati a tutto questo? Galeotto fu il contratto. Ancora nessuna chiamata. Il presidente ha da tempo in mente l’idea di fare una rivoluzione, Simone aspetta e si guarda intorno. Il feeling tra i due, mai così li ha come ora è minimi storici e – secondo il Messaggero – il tecnico biancoceleste aspettavo una telefonata di Lotito subito dopo la qualificazione agli ottavi di Champions League che per mettere nero su bianco. Ma questa telefonata non c’è stata.

Il mancato rinnovo sta condizionato il tecnico, che è passato dall’essere condottiero e parafulmine, ad elemento della discordia. Colpiscono alcune scelte e alcuni cambi.

2 Commenti

  1. Inzaghi non si tocca pero’ci deve mettere piu’ cattiveria,con Verona ho contato quanti passaggi indietro di Milencovic ,ha toccato 18 palloni tra cui 11 indietro o appoggio 5 passaggi a 2 metri 2 tiri verso l’aria da non guardare 1 solo tiretto sopra la parta .ora dico uno che si è presentato come campione non si comporta come me che ho 73 anni .Allora fai vedere se vali qualcosa,dimostralo ,grazie dell’attenzione SERGIO

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*