La Lazio ed il suo tabù: all’Olimpico -13 rispetto all’anno scorso

E’ l’indomani della sconfitta contro il Verona e in quel di Formello ci sarebbe da riflettere su numeri e risultati della stagione in corso. Il nono posto in classifica sicuramente risulta impietoso rispetto ai reali valori della squadra biancoceleste, eppure riflette uno stato di forma e di risultati assolutamente preoccupante. Il primo paragone è rispetto alla stagione passata, sicuramente una delle migliori degli ultimi dieci anni, ma impossibile da non tenere a mente se si vuole davvero eguagliare il risultato finale ed acciuffare anche quest’anno il quarto posto in campionato e la Champions League.

La Lazio nel 2020-21 ha giocato 11 gare, 6 tra le mura dell’Olimpico con un totale di 17 punti raccolti, ma solo 5 in casa. Lo scorso anno dopo 11 gare, a quasi un terzo del campionato, la Lazio aveva raccolto 21 punti e ben 11 giocando in casa. A questo punto del campionato la Lazio aveva affrontato allo stadio Olimpico Roma, Parma, Genoa, Atalanta e Torino e non aveva mai perso, a differenza di quest’anno in cui invece ha vinto solamente contro il Bologna e raccolto punti pareggiando contro Inter e Juventus. All’Olimpico nella stagione in corso ha perso contro Atalanta, Udinese e Verona con una differenza reti altrettanto impietosa: 17 gol fatti (7 in casa) e 19 subiti (12 in casa), contro i 23 gol fatti (di cui 14 in casa) e 13 subiti (di cui solo 4 in casa) della passata stagione.
Gli impegni in Champions avranno sicuramente influito, ma è in questo gap che si nascondono le vere recriminazioni dei risultati fino ad ora. La Lazio dopo venti anni è riuscita ad approdare agli ottavi di finale di Champions, ma se non raggiungi il quarto posto a fine stagione, l’impresa rischia di restare una meteora. Quest’anno si è sofferto pure per diverse assenze causa covid ed infortuni vari, ma paradossalmente (Sampdoria a parte) durante quel periodo la Lazio è riuscita a mettere insieme più punti. C’è un problema di concentrazione e di focalizzazione sugli impegni quotidiani, non a caso i punti persi erano tutti con squadre che al momento della partita erano sotto in classifica rispetto alla Lazio. Con le squadre che i biancocelesti hanno affrontato in svantaggio di punti è uscita sempre la prestazione. In questa settimana c’è la trasferta di Benevento e poi il Napoli all’Olimpico, Inzaghi ed i tifosi si aspettano due prestazioni in stile Borussia Dortmund.

Alessio Aliberti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*