Inzaghi nel post gara: “La prestazione c’è stata. Se regali due gol agli avversari è difficile vincere!”

Che Partita è stata? “Sapevamo che avremmo potuto avere problemi. La squadra ha fatto la sua prestazione, non ricordo parate di Reina e noi abbiamo creato tantissimo. I due gol ce li siamo fatti praticamente da soli ed è difficile fare risultato. Il calcio è così, due giorni fa eravamo a gioire per un traguardo importante e adesso siamo qui arrabbiati e delusi. Sappiamo che nel campionato italiano tutte le gare sono imprevedibili. C’è poco tempo per recuperare, martedì cercheremo di riconquistare i punti persi”.

Quanto mancano i tifoni in questa stagione? “Solo una vittoria su sei all’Olimpico? Penso che sia un dato facile da leggere, noi prima del lockdown con i nostri tifosi eravamo infallibili indipendentemente dall’avversario. Ora il campionato è strano, senza i tifosi ne risentiamo perché ci sono molti giocatori che sentivano tanto la presenza del pubblico. Non avremmo meritato di perdere stasera. Giocando così tanto la lucidità può venire meno, con due disattenzioni del genere è difficile vincere le partite”.

La prossima partita contro tuo fratello che emozione sarà? “Sarà emozionante sfidarci, ognuno sta facendo il proprio percorso. Sia noi che il Benevento avremo poco tempo per prepararla, bisogna far la conta dei disponibili, sarà una gara difficile”.

Le assenze e l’infortunio di Acerbi? “Acerbi Ha avuto un risentimento, nei prossimi giorni si saprà l’entità del problema. Con tutte le partite che abbiamo non è facile, la stanchezza si fa sentire. Avevo anche Ramos a riposo precauzionale e non potevo farlo giocare 3 partite per 90 minuti. Ho adottato Parolo perché avevo solo lui sul centrodestra. Quanto è mancato Luis Alberto? Facile pensare alle assenze, ci dobbiamo abituare. Luis ieri non aveva la possibilità di allenarsi, speriamo di recuperarlo per mercoledì. Spero anche di recuperare Acerbi, Muriqi, Lulic, giocatori importanti che al momento limitano le rotazioni. Stasera in qualche momento siamo mancati come scelta e concentrazione. Con i cambi, l’aiuto di qualcuno, avremmo potuto vincere la partita. Dobbiamo andare avanti e cercare d recuperare qualche punto che la Champions come prevedibile ci ha portato via”.

Con chi gioca meglio Immobile? “A Correa piace sfilarsi, Caicedo è più centravanti d’area, lui riesce a giocare bene sia con uno che con l’altro”.

Simone Inazhi è intervenuto poi ai microfoni di Lazio Style: “Acerbi sarà da valutare, aveva dato rassicurazioni ma anche lui giocando ogni tre giorni è difficile farlo arrivare al meglio. La squadra ha messo quello che aveva, abbiamo creato tante situazioni. Reina ha parato solo una volta su Favilli nel primo tempo. Ovvio che regalando due gol in questo modo in Serie A e difficile vincere le partite. Caicedo? Avevo previsto il cambio, ha fatto una grande gara ma veniva da un paio di settimane complicate a livello fisico, avevo programmato la staffetta con Correa. Abbiamo sbagliato qualche scelta, le tante partite ravvicinate ci tolgono lucidità ma questo è il calcio. Due giorni fa festeggiavamo una grande qualificazione e ora ci lecchiamo le ferite per una sconfitta che non ha reso onore a quanto si è visto in campo“.

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*