Le Pagelle ignoranti di Lazio-Zenit… Gazzetta permettendo

  • REINA: 6,5 contro i russi non deve far da spettatore alla gara, incolpevole in occasione del gol, non vede partire la palla. Esce dal campo lindo (mastro) e pinto che sembra Alfonso Signorini in versione gf vip. PARA BAILAR LA BAMBA – Aggiornamento Gazzetta: ”Immobile positivo”
  • PATRIC: 7 Si presenta all’Olimpico con lo sguardo perso nel vuoto come un millennial appena scoperto pornhub, con questa espressione però non tradisce (Inzaghi lo sa) e infatti ne esce una prestazione attenta ed efficace. PA-TRIC-TOC
  • HOEDT: 7,5 Nonostante la pancetta che qualche tifoso gli addita, Simone Inzaghi lo sceglie ancora come regista centrale dei tre nel pacchetto arretrato, e lui UT (E.T.) lo ripaga fornendo una buonissima prestazione. L’avversario di serata non è un cliente facile, ma la sfida con il gigante sovietico la vince l’olandese a mani basse. CHE SEGA… DZYUBA!
  • ACERBI: 7 E’ sua l’unica sbavatura della serata che però non rovina quanto fatto di grande fino ad ora dal Leone Nazionale (miglior difensore d’Italia?). Costretto a manovrare sull’out di sinistra, mostra tutte le sue qualità mancine anche in fase offensiva (sì in fase offensiva!); nonostante il doppio vantaggio continua a fare sovrapposizioni al quinto di riferimento. Aggiornamento Gazzetta: ”Ma Acerbi il tampone l’ha fatto?”
  • LAZZARI: 7 Solita spina nel fianco per gli avversari, Inzaghi lo sa, e sa anche che non segna nemmeno dal fornaio: all’ultimo secondo della prima frazione ha l’occasione di mettere in ghiaccio la gara grazie ad un assist perfetto di Correa, praticamente un rigore in movimento, e lui ovviamente si scorda la matita. Kerzhakov migliore in campo. LAZZARI, ALZATI E SEGNA
  • PAROLO: 8 Nonostante la veneranda età e la discutibile scelta sul nome di battesimo del figlio, il ringhio de noantri sfodera una gara perfetta che non fa rimpiangere l’assenza del Sergente. Divina Commedia. NON CI SONO… PAROLO aggiornamento Gazzetta: ”Ma Avellino è ancora in Campania?”
  • LEIVA: 7,5 E’ lui che da equilibrio alla banda Inzaghi, MacGyver del centrocampo biancoceleste, riesce ad abbinare una buona qualità ad una immensa quantità. Fa sempre la cosa giusta. Serve ad Immobile il pallone dell’euro gol da Champions della giornata. SAUDADE aggiornamento Gazzetta: ”A Leiva oltre al tampone hanno fatto anche l’antidoping?”
  • LUIS ALBERTO: S.V: in realtà il suo voto è sempre il suo numero di maglia, ma siccome non è “lasiale como Danilo” non se lo merita… (?) gli 8 fratelli da sfamare possono dormire sonni tranquilli, Riccardo Muti un pò meno…DIRETTORE D’ORCHESTRA! E’ lui la luce della squadra, LUI E’ IL CALCIO
  • MARUSIC: 6,5 nella prima frazione di gara sbaglia tanti appoggi e sembra un pesce fuor d’acqua, quando cambia fascia migliora, non è la prima volta. Gioca meglio al contrario. CISURAM
  • CORREA: 7,5 Il Tucu è in forma smagliante, gli avversari non lo tengono mai. Se giocasse cor peperone sur petto parlerebbero del nuovo Cristiano Ronaldo. Assist a Parolo, strappi dall’inizio alla fine, devastante. aggiornamento Gazzetta: ”Lotito: lo vendo solo a 70 milioni, ma a Cairo sconto facciamo 80”
  • IMMOBILE: 9 Non ci sono più parole. È il leader e ha sempre la voglia di spaccare tutto, (gli occhi della tigre). al ‘3 minuto prende palla si gira e fa il gol più bello del mese. Nonostante nelle ultime settimane ha fatto più tamponi che colazioni al bar (narici alla Joe Frazier) è lui che sposta l’ago della bilancia in campo tra chi vince e chi perde. nel finale lascia spazio a muriqi perché secondo la Gazzetta il tampone fatto a fine primo tempo era dubbio (“Avevano ragione loro?” ). TUTTO SOMMATO POSITIVO
  • AKPA AKPRO: 7 Ma come se scrive…? Il coniglio tirato fuori dal cilindro. Mister Inzaghi non è solamente uno dei più bravi tecnici mai seduti sulla panchina della prima squadra della capitale ma si dimostra anche grande conoscitore di calciatori e di uomini. L’innominato come avrebbe detto Manzoni (Ma ‘nsomma come se scrive questo de nome?) Parte ad inizio stagione da ultimo della lista e dopo appena un mese e mezzo già è il dodicesimo e quando entra fa la differenza… Altro che Onazi! ESEMPIO, FAVOLA
  • LUIZ FELIPE 7: Dopo la controfigura in “Occhi di Gatto” è diventato uno dei migliori difensori in rosa, fa il suo, palla o pallina, Claudio Gentile apprezza. ALTRO CHE SAUDADE. Nell’Italia di Mancini in coppia con Acerbi non sfigurerebbe. SCIUPAFEMMINE
  • CATALDI 8: come i fratelli di Luis Alberto… non si risparmia mai e soprattutto per storia, provenienza educazione e fede calcistica sempre sopra la sufficienza. Nel finale la soddisfazione più bella: fascia da capitano in una Lazio da Champions. UNO DI NOI
  • MURIQI S.V.: Il fisico c’è, la presenza pure, anche lui però cerca la matita persa da Lazzari. 20 mijoni? Ma scamacca no…? 
  • FARES S.V.: Corre corre corre, sbaglia sbaglia sbaglia. FIDUCIOSI
  • INZAGHI 9,5: Questa Lazio gli deve tutto (lui già c’ha lasciato le corde vocali). Da una costola plasma a sua immagine e somiglianza risultati, carattere e vittorie della squadra. Klopp e Guardiola si guardano le spalle. ADAMO ED EVA

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*