Lazio-Zenit: le ultimissime

Simone Inzaghi spera di recuperare tutti per la partita con i russi: “Dovremo gestire le energie – dice – sarà una partita difficile”. Su Luis Alberto: “Giocatore importantissimo”. Si va verso una Lazio molto simile a quella di Crotone, con Immobile e Correa davanti

Lo scorso 4 novembre un gol di Caicedo all’82° aveva evitato la sconfitta di una Lazio rimaneggiatissima – a causa della situazione tamponi – nella trasferta a San Pietroburgo. In venti giorni Inzaghi ha recuperato quasi tutti, ma non potrà contare su Milinkovic-Savic. Il successo è più che alla portata, considerando che la squadra è uscita imbattuta dalle ultime due trasferte in Champions giocate in condizioni di emergenza, con il Bruges e appunto con lo Zenit. All’Olimpico la Lazio aveva trovato il successo nel debutto europeo contro il Borussia Dortmund. Serve una vittoria per portarsi a 8 punti, che significherebbe staccare il Bruges di 4 distanze nel caso in cui i belgi perdano con il gialloneri di Dortmund. Se invece i tedeschi dovessero incampare, battere lo Zenit porterebbe la squadra di Inzaghi in testa alla classifica del girone a due giornate dalla fine.

Ballottaggio Akpa – Parolo

In porta ci sarà Reina: Strakosha è recuperato ma viene da un periodo di inattività piuttosto lungo quindi verrà data fiducia allo spagnolo. C’è una buona notizia che riguarda la difesa, con Luiz Felipe che è tornato negativo ma non sarà convocato, verrà risparmiato e quindi siederà in panchina anche Radu al quale verrà concesso un turno di riposo. Con Acerbi spostato sul centrosinistra, in difesa si rivede Hoedt al centro con il confermato Patric sul centrodestra. Non ci sarà Milinkovic-Savic a centrocampo mentre il ballottaggio tra Akpa Akpro e Parolo è stato vinto come a Crotone dal più esperto lombardo. Inamovibili Leiva e Luis Alberto a centrocampo, potrebbe invece cambiare un esterno: quindi chance per Marusic a sinistra e Lazzari a destra. Non ci sono dubbi sul tandem offensivo con le conferme di Immobile e Correa. Per Cataldi risolto positivamente il dubbio tampone, sarà disponibile in panchina così come il compagno di reparto Pereira e Akpas Akpro oltre Caicedo e Muriqi per l’ attacco

Probabile formazione

LAZIO (3-5-2) Probabile formazione: Reina; Patric, Hoedt, Acerbi; Lazzari, Parolo, Lucas Leiva, Luis Alberto, Marusic; Correa, Immobile. A disp.: Strakosha, Furlanetto, Luiz Felipe, Radu, Armini, Franco, Fares, Djavan Anderson, Czyz, Akpa Akpro, Cataldi, Pereira, Caicedo, All. Inzaghi

Zenit: le scelte di Semak

ZENIT (4-1-4-1): Kerzhakov; Karavaev, Lovren, Rakitskiy, Santos; Barrios; Erokhin, Ozdoev, Zhirkov, Kuzyaev; Dzyuba. All. Semak

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*