La curiosità: Lazio, Zenit e le vittorie in Supercoppa con lo United

Due squadre, lo stesso avversario e il medesimo destino. La storia che accumuna Lazio e Zenit San Pietroburgo è contraddistinta da un legame sottile ma intenso. Sia i biancocelesti che i russi – ricorda Il Cuoio oggi – hanno portato a casa una Supercoppa Europea, alzando al cielo il trofeo allo stadio Luis II di Monaco. Entrambe le formazioni hanno festeggiato l’ambito trofeo internazionale sconfiggendo in finale i fortissimi inglesi del Manchester United.

Stesso avversario, stesso destino, stesse scene di giubilo, diverso (ovviamente) l’anno e il risultato finale: mentre i romani hanno sconfitto gli “invincibili” (soprannome guadagnato la stagione precedente, dopo aver vinto Premier League, Champions League e Fa Cup) il 27 agosto 1999 con un gol di Salas, i russi hanno prevalso contro gli inglesi il 29 agosto del 2008 con un perentorio 2-1.

Salas ha appena sbloccato il risultato contro lo United

Ma mentre la sconfitta contro lo Zenit fu digerita con rabbia (il Manchester era decisamente più forte dei russi e sbagliò partita, sorpreso dall’intraprendenza di una squadra più debole, ma incredibilmente organizzata) la vittoria della Lazio (pur rappresentando una cocente delusione) è stata assorbita con disincantata serenità da Sir Alex Fergusson, che al termine della sua straordinaria carriera alla guida dello United ha indicato come uno dei suoi più grandi rimpianti quel match. Ma solo perchè battere quella Lazio, che ha definito la squadra più forte d’Europa, sarebbe stata la classica ciliegina sulla torta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*