Immobile. “Prima di parlare di un uomo bisogna conoscerlo, sennò si è ignoranti e cattivi”

Ha segnato un gran gol, regalato un assist e ha cancellato in un colpo solo le polemiche. Ciro Immobile è il protagonista di Crotone-Lazio. Al termine della gara si è fermato ai microfoni del canale ufficiale della società. “Voglio partire dall’esultanza. Può sembrare polemica ma non lo è, è un gesto che facciamo noi quando giochiamo a un gruppo che abbiamo creato con amici e familiari. Ci divertiamo a giocare la sera, visto che in quell’orario non possiamo fare niente, quindi è per loro. Per quanto riguarda le altre cose è vero che ho sempre risposto sul campo, ma stavolta ho risposto sui social perché quello era un attacco a Immobile uomo, non calciatore. Quando si parla dell’uomo bisogna conoscerlo bene prima di giudicare, altrimenti si scade nell’ignoranza e nella cattiveria. Si finisce nella presunzione di pretendere di conoscere i fatti senza sapere come sono andate le cose. Ho avuto molta gente vicino in questi giorni, perché ho vissuto in prima persona quello che stanno vivendo un po’ tutti. Non era giusto scrivere quelle cose in un momento così difficile per me”.

Dediche speciale dopo il gol. “Non era facile vincere oggi, siamo arrivati ieri con tanta paura per il forte temporale. Posso solo fare i complimenti ai ragazzi perché abbiamo fatto una gara eccezionale dal punto di vista agonistico. Sembrava che il campo potesse penalizzarci e invece a tratti abbiamo fatto un bellissimo gioco, sfruttando tutte le occasioni. Il bacio dopo il gol? Era rivolto a Jessica, ma anche a tutte le persone che mi sono state vicino. Ho vissuto gli ultimi tre giorni non serenissimo per una questione di famiglia, visto che mio zio è stato portato in ospedale per un brutto male. Il gol di oggi è anche per lui”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*