La procura indaga. Lazio, tre ipotesi

I pM di Avellino studiano le carte: al momento un solo indagato: Taccone Jr, come responsabile del laboratorio. Questa mattina Pulcini ascoltato dagli 007 federali. Poi andrà ad Avellino.

Il caso – scrive il Corriere dello sport – è nato in seguito alla difformità dei controlli eseguiti dalla Synlab in sede europea per le partite di Champions e rispetto alla trasferta di Torino, quando Inzaghi impiegò Immobile, Leiva e Strakosha. Cairo ha presentato due esposti: punta a ribaltare il 3-4 del primo novembre trasformandolo in 3-0 a tavolino. La Lazio si difende reclamando la negatività dei tamponi a cui erano stati sottoposti i tre calciatori. Ora spetterà alla magistratura fare chiarezza, stabilendo se i tamponi di Avellino sono stati eseguiti in modo regolare o meno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*