Tanti auguri capitano: Pino Wilson compie 75 anni

Pino Wilson, capitano della Lazio del primo scudetto

Darlington, 27 ottobre 1945, nasce uno dei calciatori destinato a fare la storia della S.S. Lazio. Tanti auguri a Pino Wilson, oggi 75 anni, di cui almeno una cinquantina vissuti al fianco della Lazio.

“Un capitano, c’è solo un capitano”. Questo è uno dei cori più in voga nelle curve italiane. La necessità di esaltare il simbolo della propria squadra; la voglia di identificarsi in un personaggio carismatico e rappresentativo, capace di trascinare la squadra, rappresentarla in campo e nei confronti dell’opinione pubblica. Il leader, capace di discutere con gli arbitri e di imporre  rispetto e un pizzico di timore agli avversari di turno.

Pino Wilson rappresenta al cento per cento queste caratteristiche. Se pensi al capitano storico della Lazio, ti viene in mente lui. Se immagini il leader della squadra capace di far cambiare idee all’arbitro, vedi subito la sua sagoma pronta a discutere con le giacchette nere di turno. 

Wilson ha scritto le pagine più belle, intense e drammatiche della storia della Lazio. Ha giocato quasi 400 partite con la maglia biancoceleste. Ha vinto uno scudetto senza saltare neanche un minuto. Ha partecipato ai Campionati del Mondo con la nazionale italiana e ha messo al servizio della Lazio la sua grinta, la sua esperienza e il suo spirito di squadra. Era amico per la pelle di Chinaglia, con il quale sbarcò a Roma dall’Internapoli. E’ stato il primo confidente di Maestrelli e Lenzini, con il quale era pronto ad entrare in società per legarsi a vita alla Lazio.

Poi, ad un tratto, la sua vita calcistica, la sua carriera e il suo futuro, hanno smesso di tingersi di biancoceleste: colpa del calcio scommesse, di errori di valutazione e di un pizzico di ingenuità: Wilson paga per tutti. Si prende responsabilità importanti e chiude con il mondo che più ha amato.

Ma nessuna sentenza, nessun giudizio, nessun errore, può cancellare undici anni di successi e di totale dedizione ai colori biancocelesti. Wilson è stato e resterà per sempre “il capitano”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*